Quale sport scegliere per i bambini?

Scegliere quale sport praticare è un momento molto importante nella vita di un bambino. Le attività sportive sono fondamentali poiché incoraggiano l’integrazione, favoriscono la socializzazione e contribuiscono allo sviluppo di una adeguata propriocezione. Non è quindi una scelta da prendere troppo alla leggera e soprattutto, non è una scelta che spetta esclusivamente ai genitori. Vediamo assieme qualche consiglio utile in vista di questa importante scelta.

Meglio uno sport di squadra o individuale per mio figlio?

Non esiste una risposta giusta a questa domanda perché i bambini non sono tutti uguali e non è quindi possibile rispondere in modo univoco. Possiamo semplificare la scelta secondo un criterio puramente logico, in questo caso è forse meglio far praticare sport di squadra ai bambini più piccoli, così che possano sentirsi parte di un gruppo ed iniziare ad instaurare le prime amicizie al di fuori dell’ambiente scolastico o addirittura rafforzarle. Gli sport individuali, secondo la stessa logica, potrebbero essere più adatti a bambini un po’ più grandi, così che possano confrontarsi con loro stessi e superare i propri limiti. Come ho premesso, non esiste una chiave di lettura più giusta di un’altra, a volte basterebbe semplicemente chiedere al bambino cosa piace o incentivarlo a provare più sport diversi tra loro. Ricorda che in quasi tutti gli ambienti sportivi è possibile fare una prova gratuita prima dell’effettiva iscrizione.

Quale sport scegliere non è un problema dei genitori, devono scegliere i bambini.

Partiamo da questa certezza, se a te piace il calcio non è fondamentale che tuo figlio diventi Maradona o che il calcio debba essere la prima – o addirittura l’unica – opzione a disposizione. Uno degli errori più comuni che i genitori commettono nella scelta dello sport più adatto ai bambini è la proiezione delle proprie passioni sul bambino stesso. Questo può mettere il bambino – o la bambina – in difficoltà, inducendolo a pensare di dover partecipare ad una attività sportiva solamente per non deludere i genitori.

Voglio ricordarti che la scelta di uno sport non è mai tua, se hai paura dell’acqua e il bambino vuole iscriversi ad un corso di nuoto, non limitarlo per via della tua paura e nel modo più assoluto, non convincere il bambino che esistono sport da maschi e sport da femmine. Le bambine possono giocare a pallone tanto quanto i bambini ed allo stesso modo, anche un bambino può avere piacere di esprimersi attraverso la danza.

Se non sei ancora convinto, ti suggerisco qualche storia:

Evnika Saadvakass, una bambina con ben pochi rivali nel mondo del pugilato.
Ariana Dos Santos, una formidabile calciatrice.
Aidan Xiong, un ballerino pieno di grinta.
Stephen Gogolev, un pattinatore eccezionale.

Qualche consiglio per scegliere lo sport più adatto ai bambini

Facciamoci una promessa reciproca: dimentichiamoci del calcio, del nuoto e della danza per tutta la durata di questa guida. Immaginiamo che, per le prossime righe, questi sport non siano mai stati inventati. Quali sport può praticare un bambino escludendo i più comuni? C’è veramente l’imbarazzo della scelta, ecco qualche suggerimento:

Il mio primo sport da bambino è stato il Judo, uno sport che mi ha coinvolto tantissimo e mi ha aiutato a comprendere l’importanza di darsi delle regole. Nel judo, differenza delle discipline come il Karate o il pugilato, non è possibile colpire l’avversario ma bensì, per “vincere”, bisogna far perdere l’equilibrio al compagno di allenamento.

Tra gli sport di squadra più consigliati ai bambini di tutte le età c’è sicuramente il Rugby, che in questi anni ha trovato sempre più seguito ed è ormai facile e molto comune, trovare un campo da gioco vicino casa.

Molto coinvolgenti sono gli sport della tradizione americana come il Baseball o la sua variante denominata Softball, l’Hockey su ghiaccio ed il Basket, una disciplina ormai comunissima in tutti i centri sportivi.
Meno praticati ma anch’essi adeguati a bambini e ragazzi, per i quali esistono lezioni apposite, sono l’arrampicata indoor, la ginnastica e la scherma.

Anche “trovare lo sport giusto” può essere divertente.

Hai visto quanti sport fantastici esistono? Il mio augurio, anche con questa piccola guida, è di averti dato qualche spunto di riflessione. Nonostante non sia così raro che il bambino possa chiedere di praticare lo sport maggiormente praticato dagli amici in classe, l’invito che ti faccio è quello di spingerlo ad essere curioso senza mai escludere nulla. Hai trovato uno sport che piace particolarmente a tuo figlio? Raccontaci la tua esperienza con un commento sui nostri social.

By |2020-11-30T15:58:04+01:001 Dicembre, 2020|Blog, l'esperto|0 Commenti

Scrivi un commento